Gli Ordini Equestri della Repubblica di San Marino

GLI ORDINI EQUESTRI

In un'assemblea generale della Repubblica di San Marino, il 13 agosto 1859, il Sovrano Consiglio prese la decisione di formalizzare la sua gratitudine nei confronti di coloro che dedicarono sostegno e servizio alla Repubblica, e di coloro che meritarono la lode per l'umanità, le scienze e le arti..

Quell'evento istituì a San Marino un Ordine Equestre al Merito Civile e Militare. Dopo la sua istituzione fu regolamentato dai decreti del 22 marzo 1860, 27 marzo 1868 e 11 gennaio 1872.

L'Ordine Equestre di San Marino

L'Ordine Equestre di San Marino viene conferito solo per meriti politici, artistici e scientifici e a coloro che non sono cittadini della Repubblica. Il primo grado dell'Ordine viene conferito solo ai Sovrani, ai membri delle famiglie regnanti, alle alte cariche dello Stato e a coloro che hanno reso servizi straordinari alla Repubblica.

Leggi di più




L'Ordine Equestre di Sant'Agata

L'Ordine Equestre di Sant'Agata, la Santa è compatrona della Repubblica, fu istituito con il decreto del 5 giugno 1923 e riformato con i decreti del 15 settembre 1923 e del 9 giugno 1925. È composto da gradi uguali e viene conferito a cittadini stranieri che hanno realizzato il cambiamento per il bene della Repubblica attraverso l'industria, il lavoro e la carità.

Leggi di più

Collare dei Capitani Reggenti

Poche cose sono cambiate, anche se alcune si sono spostate verso rappresentazioni più simboliche. Gli antichi statuti legali affermano che: "…i medesimi Capitani, avuta in consegna dai predecessori la bandiera e i sigilli della Repubblica, insieme con le chiavi delle porte e dei fortilizi della predetta Terra, salgono auspice Iddio, sul banco, ed assumono il loro ufficio.". Oggi la presentazione di questi oggetti è rappresentata dalla consegna del Collare, che riunisce tutti i poteri, compresa l'autorità di rappresentare lo Stato e la sua difesa.

Il Collare dei Capitani Reggenti, istituito dal decreto del 1866 in rappresentanza del massimo grado dell'Ordine Equestre di San Marino, cioè Cavaliere di Gran Croce, è stato istituito nel 1872, quando i Capitani Reggenti sono stati autorizzati a portare le insegne di Gran Maestro dell'Ordine di San Marino. Il Collare è completamente distinto dal più alto grado dell'Ordine Equestre.

Collare dell’Ordine Equestre di San Marino

Con la Legge n.25 del 30 aprile 1964 viene istituito il Collare dell’Ordine Equestre di San Marino che si conferisce ordinariamente, per facoltà del Consiglio Grande e Generale, ai Capi di Stato.

Il Collare è costituito da medaglioni d'oro recanti in smalti colorati l'effigie del Santo ed alternati con cartigli d'oro caricati del motto Libertas in caratteri capitali di smalto azzurro. Medaglioni e cartigli sono collegati da catenelle d'oro. La serie dei medaglioni alternati con i cartigli è interrotta nella parte anteriore da una placca d'oro recante lo stemma della Repubblica, senza corona, racchiuso tra due rami di quercia e d'alloro, il tutto in smalti colorati.

A questa placca è appesa la decorazione dell'Ordine.

Le insegne del Collare sono completate da una placca, da portarsi sul lato sinistro del petto, costituita da una raggiera di otto raggi d'oro (alternativamente piu' lunghi e piu' corti) caricata delle Croce dell'Ordine, accompagnata, nei settori che si aprono tra i quattro bracci, da quattro cartigli d'oro caricati del motto Libertas in caratteri capitali di smalto azzurro

Descrizione dei Medaglioni

San Marino

Croce d’oro birostrata, smaltata di bianco, pomata d’oro, accantonata da quattro torri d’oro, caricata da uno scudo rotondo cerchiato d’azzurro, coll’effige di San Marino da un lato e le parole del Protettorato nel cerchio; dall’altro lato con lo stemma sammarinese il motto "Merito Civile e Militare" nel cerchio; cimata da una corona d’oro chiusa. Il nastro è di seta ondeggiata con alternate quattro liste azzurre e tre bianche. La decorazione viene portata in maniera differente dai vari gradi.

I Cavalieri di Gran Croce hanno inoltre una placca, composta dalla bianca croce caricata da un azzurro scudo rotondo coll’epigrafe “Relinquo vos liberos ab utroque homine” circondata da una ghirlanda di rami di quercia e di ulivo smaltai al naturale e addossata ad una raggiera di quattro fasci di raggi d’oro a punta di diamante, alternati da altri quattro fasci di raggi d’argento scannellati e pomati all’estremità.

I Grand’Ufficiali portano anch’essi uguale placca, ma di minor dimensione.

Sant'Agata

Croce d’oro smaltata in bianco, caricata da un lato di uno scudo aureo rotondo con l’effige di sant’Agata e l’epigrafe "Sant Agata Protettrice" e dall’altro, nello stesso scudo, l’epigrafe “Bene Merenti”. La Croce si porta appesa ad un nastro di seta ondeggiante, con alternate cinque liste: quella al centro color cremisi; le due mediane bianche e le estreme gialle.

Bibliografia e fonti

Arnone, Carmelo Ordini cavallereschi e cavalieri. Milano, Ciarrocca, 1954 

Bascapè, Giacomo Gli ordini cavallereschi della repubblica di San Marino. Milano, Casa Editrice Ceschina, 1972

Bonelli, Maria Antonietta I Capitani Reggenti. San Marino, Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino, stampa 1986

Brizi, Oreste. L’Ordine equestre di San Marino e la Sammarinese : canti due. Napoli, Stab. tip. G. Nobile, 1865

Cinquetti, comm. Giuseppe Brevi cenni storici su gli ordini equestri nazionali, pontifici, sammarinesi e magistrali : onori, prerogative, precedenze. Verona , Tip. operaia, 1936;

Dizionario bibliografico iconografico della Repubblica di San Marino : contenente le indicazioni delle opere pubblicate in varie lingue, con note illustrative, biografiche, rettificative : preceduto da un blasonario e da una carta topografica per il barone, il duca Amedeo Astraudo ed il conte Amedeo Galati di Riella. Parigi, Macon, Protat frères imprimeurs, 1898

Franciosi, Pietro A proposito dei titoli equestri e nobiliari nella rinnovata Repubblica di San Marino. Roma : Collegio araldico, 1907

Gamberini, Arturo Storia degli ordini cavallereschi di tutte le nazioni. Milano, Tipografia del riformatorio patronato, 1893              

Libro d’oro della Repubblica di San Marino compilato dal patrizio marchese De Liveri di Valdausa. Foligno : Campitelli, 1914;

Malagola, Carlo.L’archivio governativo della Repubblica di San Marino riordinato e descritto .Bologna, Tip. Fava e Garagnani, 1891

Spret,i Vittorio e Facchinetti ,Corrado La nobilta e gli ordini equestri della Repubblica di San Marino. Pulazzini. Milano, Soc. An. Stirpe, 1935.

it_IT